Statuto dei Diritti del Contribuente: Articolo 2

Statuto dei Diritti del Contribuente: Articolo 2

Guardia di finanza che applica lo Statuto dei Diritti del Contribuente

Articolo 2 (Chiarezza e trasparenza delle disposizioni tributarie) 

Primo comma

Le leggi e gli altri atti aventi forza di legge che contengono disposizioni tributarie devono menzionarne l’oggetto nel titolo; la rubrica delle partizioni interne e dei singoli articoli deve menzionare l’oggetto delle disposizioni ivi contenute. 

Secondo comma

Le leggi e gli atti aventi forza di legge che non hanno un oggetto tributario non possono contenere disposizioni di carattere tributario, fatte salve quelle strettamente inerenti all’oggetto della legge medesima. 

Terzo comma

I richiami di altre disposizioni contenuti nei provvedimenti normativi in materia tributaria si fanno indicando anche il contenuto sintetico della disposizione alla quale si intende fare rinvio. 

Quarto comma

Le disposizioni modificative di leggi tributarie debbono essere introdotte riportando il testo conseguentemente modificato.

Elenco altri post della categoria “Statuto dei Diritti del Contribuente”.

Ti potrebbe interessare anche...