Le opzioni nel tributario

Le opzioni nel tributario

Argomento importante da trattare, sono anche le opzioni nel tributario. Questo di modo che possiamo meglio comprendere che cosa esse siano. Al riguardo, posso dire quanto segue.

In determinate ipotesi – tassativamente elencate dalla legge – il legislatore consente al contribuente di scegliere, tra le diverse discipline applicabili ad uno stesso fatto, quale utilizzare per il suo caso concreto.

In altre parole, gli consente di optare.

Per comprendere meglio, è forse il caso che io faccia degli esempi concreti.

Casi in cui è possibile optare il regime fiscale

Il primo esempio potrebbe essere quello delle  imprese minori.

Esse, se non dovessero superare un certo volume d’affari, possono decidere di determinare il proprio reddito d’impresa in due modalità. Con una contabilità semplificata, ovvero ottemperando alle regole sulla contabilità separata.

Un secondo esempio, potrebbe essere quello delle piccole s.r.l..

Come avrò modo di spiegare, in presenza di certe condizioni, esse possono decidere di tassare i propri redditi mediante il regime della trasparenza, piuttosto che assoggettarli all’IRES.

Facciamo ancora un altro esempio.

Ricordare che con riferimento, esclusivamente a taluni redditi, il contribuente può esercitare un’opzione. Se detti specifici redditi debbano essere fatti rientrare, nella base imponibile IRPEF, ovvero assoggettarli alla c.d. tassazione separata.

Un ultimo esempio potremmo farlo ricordando, la possibilità di opzione sulle plusvalenze da cessione di azienda.

Se il contribuente possiede l’azienda per più di tre anni, la tassazione della correlativa plusvalenza, potrà essere spalmata in cinque periodi d’imposta.

Più precisamente quello dell’anno di realizzo e i successivi quattro.

Modalità di esercizio dell’opzione

Sono quindi molteplici, le ipotesi in cui il contribuente sia dotato della possibilità di optare. Quello che adesso qui interessa, è comprendere il modo attraverso cui detta opzione debba essere esercitata.

Sul punto, la risposta purtroppo non può essere data in modo univoca.

Perché in tema di opzioni è lo stesso legislatore, emanata la disciplina, che stabilisce caso per caso, i modi in cui detta opzione debba essere esercitata.

Elenco altri post della categoria “Diritto Tributario”

Ti potrebbe interessare anche...